Punto 3: Palla di cannone
da F. lli Lorenzi

Indirizzo: Corso di Porta Romana, 3

Uscendo dal negozio a sinistra bastano pochi passi per scoprire un pezzo di storia di Milano: al numero civico 3 di corso di porta romana, si trova il Palazzo Acerbi, dimora secentesca del senatore milanese Ludovico Acerbi. Alzando la testa, a destra della mensola del primo balconcino a destra del portale, vi si trova infissa una palla di cannone, rimasta lì nella facciata da quando fu sparata durante le cinque giornate di Milano nel 20 marzo 1848, come racconta la minuscola targa sotto di essa.

 

Il palazzo Acerbi è celebre a Milano, non tanto per la sua architettura in stile barocco, anche se decisamente sobrio e austero, ma proprio per il suo proprietario, il senatore e marchese milanese Ludovico Acerbi che, durante la diffusione a Milano della peste, amava organizzare numerose feste frequentate dai nobili rimasti in città nonché andare in giro per la città in carrozza con uno stuolo di servitori al seguito. Nonostante questa vita sociale così sfrontata per quel periodo né gli abitanti né gli illustri ospiti di quel palazzo si ammalarono di peste e ciò scatenò le dicerie della gente, convinta che in quello stabile ci abitasse il diavolo.